Il Presidente Napolitano e la nomina del successore di Draghi

1 luglio 2011
Di

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, lancia l’allarme sulla successore di Draghi alla guida di Bankitalia: «Auspico che si giunga alla scelta, come sempre nel passato, in un clima di discrezione e rispetto attorno ai nomi dei possibili candidati, anche per la riconosciuta qualità dei loro titoli di competenza ed esperienza».

Il governatore uscente è stato nominato a capo della Bce, ma la sua nomina ha provocato polemiche in tutta Europa a causa della presenza nel board della banca centrale continentale di un altro italiano, l’economista italiano Bini Smaghi, il quale non ha ancora accettato l’invito del governo di lasciare l’incarico, così come ripetutamente richiesto dalla Francia, che con le dimissioni di Trichet non ha nessun proprio membro nel cda. Con un comunicato emanato nel pomeriggio, la Presidenza della Repubblica sottolinea che «forzature politiche e contrapposizioni personali non gioverebbero né alla serenità della decisione che spetta ai soggetti istituzionali indicati dalla legge, né a quel prestigio internazionale della Banca d’Italia che si è espresso nella nomina di Mario Draghi a Presidente della Bce e che va oggi tenuto al riparo da laceranti dispute sulla nomina del nuovo governatore». Il Presidente Napolitano auspica, quindi, una nomina senza troppe polemiche e condivisa da tutti, considerato il delicato ruolo a cui sarà chiamato il nuovo Governatore della Banca d’Italia.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture