Il sistema operativo Android: brevetto dominante degli smartphone

12 luglio 2011
Di

I brevetti sono la chiave di violino per rimanere competitivi sul mercato e questo lo sanno bene le aziende come Google, la quale sta lanciando sul mercato Android, un sistema operativo mobile. Android consiste in una piattaforma open source e parte delle tecnologie in essa contenute sono di proprietà di soggetti terzi, da Microsoft ad Oracle:

il suo scopo commerciale è quello di dominare la scena nelle piattaforme operative per smartphone. Dai 30 milioni di sistemi Android immessi sul mercato da Htc nel 2010 la Microsoft avrebbe intascato circa 150 milioni di dollari; all’opposto, dai circa due milioni di dispositivi Windows Phone 7 venduti nel complesso da vari produttori, i ricavi per Microsoft sarebbero stati solo di 30 milioni di dollari nonostante un “fee” da 15 dollari a terminale. Tempo fa alcuni top manager di Microsoft affermarono che «Android infrange diversi brevetti», ma molti bollarono l’accusa come un infantile tentativo di nascondere i problemi di Windows Phone e la sua progressiva perdita di appeal sugli scaffali dei negozi. Ora questa denuncia è tornata di strettissima attualità e gli addetti ai lavori assicurano che nella lista di aziende finite “sotto contratto” ci sono, oltre ad Htc e produttori minori, anche Samsung, Acer e Asus. Tutte aziende impegnate a ritagliarsi una fetta nel mercato dei device mobili anche con prodotti a piattaforma Android. Per il momento non sembrano esserci altri software vendor capaci di emulare Microsoft.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture