Fincantieri si prepara al rilancio

29 luglio 2011
Di

Fincantieri è destinata ad una sensibile ristrutturazione per ampliare lo stabilimento genovese , contando su una “dote” complessiva di 120 milioni, i quali potrebbero arrivare a 200 nei prossimi mesi. L’investimento realizzerà un nuovo piazzale operativo di 117mila metri quadrati, con il riempimento di uno specchio d’acqua di 71mila metri quadrati fra Sestri Ponente e Multedo.

Inoltre verranno approntate nuove strutture e impianti per le attività navalmeccaniche. Si prevede così ad una nuova organizzazione degli impianti petroliferi a terra e la realizzazione di una nuova boa off-shore al posto dell’attuale che sarà smantellata. Queste sono le novità contenute nell’accordo di programma per «il ribaltamento a mare di Fincantieri a Sestri Ponente», quest’ultimo siglati pochi giorni fa fra i ministeri dello Sviluppo Economico, dei Trasporti, Regione Liguria, Provincia e Comune di Genova, Autorità Portuale, Fincantieri e Porto Petroli. L’accordo di programma, con durata quinquennale, prevede anche la nascita di un comitato di coordinamento, costituito da un rappresentante di ciascun soggetto firmatario e presieduto dal ministero dello Sviluppo economico, che vigilerà su tutti i passaggi operativi.  Per l’opera sono stati stanziati 50 milioni di euro, mentre altri 20 milioni arriveranno dal riparto delle risorse del Fondo per le infrastrutture portuali, in aggiunta ad un investimento di circa 50 milioni da parte di Porto Petroli Spa.

Tag: , ,

Lascia un commento



Letture