Appello Ue al G20

31 ottobre 2011
Di

G20L’Europa da sola non puo’ farcela a risolvere la crisi dei debiti, e oggi viene allo scoperto: in una lettera ai partner del G20, i presidenti di Consiglio e Commissione, Van Rompuy e Barroso, chiedono ”l’aiuto di tutti” e si appellano al ”senso di comune responsabilita” per ridare alla Ue la spinta necessaria a rimettersi in piedi. Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) intanto annuncia che e’ in corso un’operazione di revisione degli strumenti di finanziamento a sua disposizione per aiutare di piu’ chi ne avra’ bisogno. Il presidente uscente della Bce Jean Claude Trichet lo conferma oggi: ”La crisi non e’ finita, anzi, ci ha fatto vedere per la prima volta la debolezza dell’Europa”, caduta dopo Usa e Giappone nella stessa spirale negativa dell’economia, ha detto Trichet in un’intervista. E anche l’Europa stessa non e’ per niente sicura che il complicato meccanismo anti-crisi che ha messo in piedi funzioni davvero, con numeri ancora ballerini nonostante fossero pensati per dare sicurezza ai mercati, e i dubbi sulla capacita’ di attrarre investimenti esterni all’Europa.

Piazza Affari apre in flessione. Il Ftse Mib cede l’1,19% a 16.456 punti e il Ftse All Share l’1,01% a 17.257 punti. La Borsa di Francoforte ha aperto in calo dello 0,99%, con l’indice Dax a 6.283,19 punti.- La Borsa di Parigi ha aperto in calo dell’1,37%), con l’indice Cac a 3.302,78 punti.Sale la tensione sui titoli di Stato all’apertura dei mercati internazionali. Lo spread tra il Btp e l’analogo bund tedesco balza a 392 punti base dai 384 di venerdì mentre l’interesse sul decennale italiano vola al 6,07%. Vola al massimo storico dall’introduzione dell’euro il rendimento del Btp a cinque anni. L’interesse è infatti schizzato al 5,83%, record dal 1999, mentre lo spread con l’equivalente bund tedesco è salito a 456 punti.

 Il contributo Usa, tramite il Fondo monetario, e’ tutto da verificare, considerate le difficolta’ di Obama gia’ con la crisi americana. Gli economisti di Washington spiegano che ”l’obiettivo della revisione e’ rafforzare la capacita’ del Fondo di mitigare il contagio fornendo liquidita’ ai paesi che hanno politiche e fondamentali forti e che sono colpiti da stress sui mercati finanziari. Il rafforzamento degli strumenti punta a gestire i bisogni dei paesi membri. Strumenti che non sono mirati a particolari stati”.

Tag: , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture