Taglio dei tassi Bce, piazza affari incerta

4 novembre 2011
Di

Piazza Affari incerta. Il Ftse Mib é a +0,20% a 15.793 punti e il Ftse All Share è a +0,09% a 16.610 punti. Sotto pressione Tenaris (-2,96%), Atlantia (-2,58%), Finmeccanica (-1,77%), Lottomatica (-1,6%), Fiat Industrial (-1,37%). Continua la corsa di FonSai (+2,12%) e, a seguire, Ubi Banca (+2,14%) e quella dei cementieri Buzzi (+2,16%) e Italcementi (+2,93%). Unicredit riduce i guadagni allo 0,66% e Intesa SanPaolo all’1,5%.Il premio di rendimento dei Btp decennali rispetto al bund è volato ad un nuovo record, superando i 462 punti base. Borse europee in rialzo con l’indice d’area che sale di quasi mezzo punto all’indomani della decisione della Grecia di rinunciare al referendum sul salvataggio con concordato con l’Unione Europea. Milano, dopo aver toccato un punto e mezzo di crescita, contiene i guadagni attorno allo 0,5 per cento.Borse di Asia e Pacifico in rialzo, per la prima volta in cinque sedute, in scia ai guadagni delle Piazze europee. L’indice d’area Msci che guadagna il 3,5 per cento. A spingere il listini le buone indicazioni dagli ordinativi industriali e la decisione della Bce di tagliare i tassi. Corre ad Hong Kong Hsbc che sale del 3,4%. Il Consiglio direttivo della Bce presieduto per la prima volta da Mario Draghi ha deciso di abbassare i tassi al 1,25%.

La Bce ha portato in calo anche il tasso marginale che passa dal 2,25% al 2.00% e quello sui depositi che scende dallo 0,75% allo 0.50%. L’economia americana ha creato in ottobre 80.000 posti di lavoro. Il Tasso di disoccupazione scende al 9%. Lo comunica il Dipartimento del Lavoro. E questa indubbiamente risulta essere una bella notizia, serve fiducia ed ottimismo.Il settore privato ha creato in ottobre 104.000 posti di lavoro. Il settore pubblico ne ha persi 24.000 e quello delle costruzioni 20.000. Il tasso di disoccupazione è sopra all’8% dal febbraio 2009.

 

Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture