Allarme estinzione mestieri

7 novembre 2011
Di

Secondo le previsioni della Cgia di Mestre, nei prossimi 10 anni una lunga serie di lavori manuali dell‘artigianato e dell’agricoltura sono a rischio estinzione. Il perche’ e’ presto detto: c’e’ un problema di ricambio generazionale. La differenza tra gli occupati nei settori presi in esame che sono sopra i 55 anni e i ‘giovani’ tra i 15 e i 24 anni da’ 385.700 unita’: il numero di figure professionali che potrebbero mancare da qui al 2021.La lista dei lavori a rischio, secondo li”associazione artigiani, include gli allevatori di bestiame nel settore zootecnico, i braccianti agricoli e una sequela di mestieri artigiani come i pellettieri, i valigiai, i borsettieri, i falegnami, gli impagliatori, i muratori, i carpentieri, i lattonieri, i carrozzieri, i meccanici auto, i saldatori, gli armaioli, i riparatori di orologi e di protesi dentarie, i tipografi, gli stampatori offset, i rilegatori, i riparatori di radio e Tv, gli elettricisti, gli elettromeccanici, addetti alla tessitura e alla maglieria, i sarti, i materassai, i tappezzieri, i dipintori, gli stuccatori, i ponteggiatori, i parchettisti e i posatori di pavimenti. Nella mappa delle principali professioni a rischio estinzione, anche figure professionali piu’ ”generiche” come gli autisti, i collaboratori domestici, gli addetti alle pulizie, i venditori ambulanti, gli uscieri e i lettori di contatori.

A pagare lo scotto del mancato ricambio nel confronto tra ‘giovani’ e ‘vecchi’ del mestiere, sul piano numerico, a guidare la graduatoria e’ la categoria”Collaboratori domestici ed assimilati, addetti non qualificati a servizi di pulizia in imprese ed enti pubblici, spazzini e altri raccoglitori di rifiuti ed assimilati” con -96.783; a seguire ‘Autisti di autobus, tram, filobus, camion e mezzi pesanti’ con un -51.503; poco piu’ sotto ‘Agricoltori e operai agricoli di vivai, in pieno campo, coltivatori di fiori’ con -49.909.

‘Falegnami, impagliatori, cestai e spazzolai’? -12.556; ”Sarti, modellisti, cappellai, tappezzieri, materassai, ricamatori a mano”? – 15.472. ”Premesso che non siamo in grado di prevedere se nei prossimi anni cambieranno i fabbisogni occupazionali del mercato del lavoro italiano – spiega Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia – .

Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento



Letture