Il redditometro: i parametri aggiornati dal Fisco

8 gennaio 2012
Di

Non si placano le polemiche seguite al blitz con cui gli ispettori hanno messo al setaccio esercenti e ospiti della Perla delle Dolomiti in cerca di evasori fiscali può essere interessante capire quale seguito potrà avere un’operazione che, al di là del grande richiamo mediatico, ha avuto anche una scansione temporale non lasciata al caso; con l’arrivo del 2012 infatti i rapporti tra contribuenti e Fisco appaiono destinati a un punto di svolta, che porterà, tutto lascia prevedere, ad accentuare le diffidenze reciproche e ad aumentare il contenzioso. Entra infatti a pieno regime la limitazione nell’uso del contante, arriva il supercalcolatore Serpico che potrà incrociare i dati delle dichiarazioni fiscali con quelli dei pagamenti telematici, e arriva anche il nuovo redditometro. Per gli esercenti monitorati ora scatterà il cosiddetto accertamento analitico-induttivo. In pratica il Fisco accerterà il reddito degli esercenti partendo dal dato ufficialmente acquisito il giorno dell’ispezione: va da sé che non si potrà moltiplicare l’incasso di un giorno di altissima stagione come il 30 dicembre per tutti i giorni di apertura annua ma si potrà presumere il grado di incoerenza del contribuente, proiettando lo scostamento registrato nel singolo giorno su tutto l’imponibile.

Diverso il caso dei possessori di auto di extralusso identificati nel medesimo blitz: non battere uno scontrino è sempre illegittimo, detenere in proprietà una fuoriserie no, ma certo se ci si presenta al Fisco con una dichiarazione dei redditi inferiore a 30mila euro mentre si posseggono vetture che valgono cifre a cinque zeri il sospetto è legittimo e nel caso sembra riguardi un possessore su tre tra quelli identificati. In questo caso scatta il cosiddetto accertamento sintetico: il Fisco presume sulla base del tenore di vita del contribuente (l’auto è solo uno degli aspetti) quale può essere il reddito congruo; tocca al contribuente dimostrare che ha i mezzi per permettersi ugualmente le spese che fa. Se è in grado di farlo può sfuggire alle pretese del Fisco.

 

Tag: , , , , ,

Lascia un commento



Letture