2011: aumentano i pedaggi autostradali

1 gennaio 2011
Di

Dal primo gennaio i pedaggi autostradali nazionali aumentano di circa il 7%. Ieri l’Anas ha riferito che l’aumento medio è del 3,3% che sommato al sovrapprezzo pari al 3,7% , dovuto alla legge 122 del 2010, raggiunge il fatidico 7.

Sembra che metà del costo dei pedaggi sia riconducibile alla nuova tassa che si paga allo Stato. L’Anas, infatti, è costretta a rivalersi sugli automobilisti perchè il ministero dell’Economia sta tagliando i fondi per le spese di funzionamento.

In particolare, le tratte che registrano maggiori incrementi sono: la Torino-Aosta, Novara-Milano, Torino-Novara, Torino-Savona, le Autovie Venete, la Brescia-Padova, la strada dei parchi – Roma-Teramo – e altre ancora.

Ma gli operatori del settore non sono tanto preoccupati poichè gli adeguamenti di questi giorni delle concessionarie hanno stabilizzato convenzioni e piani finanziari. Infatti proprio alcuni mesi fa, sono state approvate le dieci convenzioni tenute in standby dal ministero dell’Economia perchè messe in discussione dall’ex ministro Antonio Di Pietro.

Una cosa è certa, tutti gli italiani che rientreranno dal veglione di capodanno avranno una spiacevole sorpresa al casello dell’autostrada al momento del pagamento.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture