Groupon pratiche scorrette!

10 gennaio 2012
Di

È di qualche giorno fa la notizia che persino l’ordine degli Avvocati si è interessato al sito di deal:  cinque ingegneri di Torino sono stati «richiamati» dal proprio Ordine provinciale. Avevano fatto ricorso a Groupon offrendo una «certificazione energetica con sopralluogo, rilascio certificato e registrazione al catasto regionale» a 59 euro invece di 300. Il consiglio forense di Firenze ha aperto un’istruttoria su uno studio di infortunistica stradale di Pistoia che offriva «una trattazione di un procedimento stragiudiziale senza ricorrere alle vie legali a 39 € invece di 500 oppure 2 procedimenti a 69 € invece di 1000». Al termine dell’indagine, l’Ordine ha appurato che nell’operazione commerciale non erano coinvolti propri iscritti.

La sfida è quella di riuscire a liberare le  professioni il che  significa fare i conti anche con i nuovi linguaggi della Rete. Il mercato delle vendite online, ad esempio, a cominciare dai siti di deal. Ma è su questo campo che si registrano le maggiori frizioni. Dal gennaio dello scorso anno, buona parte dei professionisti diventati partner di Groupon sono stati richiamati dalle rispettive organizzazioni di categoria. E il richiamo è il primo passo di un procedimento disciplinare che può arrivare fino all’espulsione. In questi mesi in centinaia sono stati convocati e redarguiti dagli organismi disciplinare di appartenenza per aver promesso sconti agli utenti del servizio online. Il tipo di offerte disponibili sul sito svariano dalle cure odontoiatriche agli interventi di chirurgia plastica, dalla fisioterapia alle visite specialistiche, dalla diagnostica per immagini alle terapie più disparate. Lo scorso dicembre a Bologna il presidente dell’Ordine dei medici ha invitato tutti gli iscritti ad abbandonare il portale.  Eppure, dicono proprio gli avvocati di  Groupon, ” lo stesso verifica attentamente le credenziali di ogni studio professionale, le abilitazioni e la conformità delle strutture, prima di concedere la partnership”.

 

Tag: , , , , , ,

Lascia un commento



Letture