Il Mercato telematico dei securitised derivates (SeDex)

4 novembre 2008
Di

Il mercato dei securitised derivates (SeDex) è il comparto di mercato di Borsa in cui vengono negoziati covered warrants e certificates quotati in Borsa. Il mercato SeDex, la cui denominazione è stata mutata da Mercato telematico dei covered warrants (Mcw) nell’attuale a partire dal secondo trimestre del 2004, è gestito e organizzato da Borsa Italiana S.p.A..

Alle negoziazioni del Mercato telematico dei securitised derivates possono partecipare:

  • agenti di cambio iscritti al ruolo unico nazionale autorizzati alla prestazione del servizio di negoziazione per conto terzi;
  • banche nazionali, comunitarie ed extracomunitarie autorizzate allo svolgimento dell’attività di negoziazione per conto proprio e/o conto terzi;
  • imprese di investimento nazionali, comunitarie ed extracomunitarie autorizzate allo svolgimento dell’attività di negoziazione per conto proprio e/o conto terzi;
  • intermediari finanziari iscritti nell’elenco previsto dall’art. 107 del Testo unico bacnario autorizzati alla negoziazione per conto proprio;
  • locals aventi sede legale in uno Stato comunitario i quali siano autorizzati a negoziare su un mercato comunitario, siano soggetti nllo Stato d’rorigine alla vigilanza da parte di un’autorità pubblica con la quale la Consob abbia stabilito intese e siano sottoposti nello Stato di origine a requisiti di capitale, nonchè onorabilità e professionalità;
  • banche e imprese di investimento extracomunitarie autorizzate alla prestazione del servizio di negoziazione per conto proprio o per conto terzi, limitatamente ai mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana o ai singoli compari ai quali la Consob abbia concesso il nulla osta;
  • Poste Italiane S.p.A..

Nel mercato telematico dei securitised derivates si negoziano, sulla base di lotti minimi e loro multipli, covered warrants e certificates (strumenti che replicano l’andamento di un’attività sottostante costituita da azioni, titoli di Stato, tassi di interesse, valute, merci, indici o panieri di indici).

Gli strumenti di mercato sono ripartiti in:

  • segmento covered warrant plain vanilla: covered warrant che consistono in un’opzione call o put;
  • segmento covered warrant strutturati/esotici: covered warrant che sono combinazioni di opzioni call e/o put che incorporano opzioni esotiche;
  • segmento leverage certificates ripartito nelle seguenti classi:
  1. classe A: certificates che replicano senza effetto leva, l’andamento dell’attività sottostante;
  2. classe B: certificates che replicano l’andamento dell’atività sottostante e che incorporano una o più opzioni strutturate o esotiche aventi carattere accessorio.

I quantitativi minimi sono stabiliti dalla Borsa Italiana contemplando le esigenze di funzionalità del mercato, di agevole accesso al mercato, da parte degli investistori e di economicità nell’esecuzione degli ordini. I contratti di compravendita di sui sopra sono riscontrati dal servizio di riscontro e rettifica giornalieri (Rrg) o da altri servizi messi a disposizione da Borsa Italiana e sono liquidati il terzo giorno di Borsa aperta successivo alla stipulazione.

Tag: , , , ,

Lascia un commento



Letture