Votazione a Mirafiori: vince il si con il 54% dei voti

15 gennaio 2011
Di

MarchionneLa votazione a Mirafiori ha segnato un’affluenza record pari al 96% degli aventi diritto. La commissione elettorale ha precisato che il numero dei votanti è stato di 5119 sul totale di 5431. Lo spoglio delle schede è iniziato poco prima delle 21.30.

Dopo quasi 10 ore di scrutinio il referendum passa sul filo di lana. Per la prima parte, riguardante i seggi dove hanno votato gli operai addetti al montaggio, si era avuta una predominanza dei no, situazione poi ribaltata con il quinto seggio, quello degli impiegati. In totale i voti validi si attestano nel numero di 5060, mentre le schede bianche o nulle sono state 59.

I si conquistano 2736 voti (54,05%), mentre i no si attestano a 2326 (45,95%). In un’intervista al Gr2, il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, ha commentato: “L’esito del referendum apre un’evoluzione nelle relazioni industriali soprattutto nelle grandi fabbriche che dovrebbe consentire un migliore uso degli impianti e effettiva crescita dei salari”.

L’accorto tra sindacati e Fiat era stato siglato da Fim, Uilm, Fismic e Ugl mentre non avevano firmato l’intesa Fiom e i Cobas.

Piccola curiosità da segnalare, un giallo nel mezzo dello scrutinio, quando son parse mancare 58 schede. Il mistero è stato presto risolto con un riconteggio che ha portato le schede mancanti a solo 7 o 8, le quali sarebbero state inserite dai votanti in un’urna sbagliata.

Tag: , , ,

Lascia un commento



Letture